Mondi virtuali, affari reali


Il settimanale Business Week dedica la notizia di copertina a Second Life e, più in generale, all’emergere di rapporti economici negli ambienti virtuali. Nello specifico il settimanale sviluppa la storia di copertina su quattro articoli: My Virtual Life, una introduzione generale a Second Life; Virtual Land, Real Money, una sorta di biografia di uno dei personaggi più ricchi di Second Life (Anshe Chung – a lei è dedicata l’immagine di copertina); It’s Not All Fun and Games, che descrive gli aspetti economici di Second Life; Virtual Worlds, Real Economies, un articolo dell’economista Edward Castronova una delle voci più note nel panorama della ricerca sugli ambienti virtuali.

A proposito di pubblicità…

Notizia di oggi che Philips ha brevettato un sistema che blocca la possibilità di cambiare canale durante la pubblicità o di andare avanti veloce in caso di programmi pre-registrati. Maggiori info sul sito di news neowin. E’ un peccato che non ci abbiano consultato perchè avremmo potuto proporre un’importante aggiunta a questo sistema che possa bloccare anche la possibilità di abbassare il volume della TV durante gli spot… Beh forse possiamo approfittare per brevettarlo come plugin. :-)

A parte gli scherzi se mai una cosa del genere dovesse andare in commercio succederà questo: poichè il sistema si basa sull’identificazione degli spot con una specifica flag durante la trasmissione, sono sicuro che in pochi giorni qualcuno svilupperà un software per leggere quella flag e farci cose più interessanti tipo cancellare o sospedere la registrazione durante la trasmissione di spot o anche cambiare automaticamente canale su una serie di canali alternativi preferiti o (e questo è il nostro preferito) abbassare automaticamente il volume della TV!

Perottipoint


Oggi alle 10.31 è cominciata la demolizione per implosione dell’ecomostro italiano per eccellenza: Punta Perotti a Bari.
La struttura però è un punto fermo dell’immaginario italiano e dei baresi, un orizzonte ineliminabile della nostra cultura e dei deficit nei confronti dell’ambiente.
Allora perchè farlo morire definitivamente? Perchè non investire sull’ecomostro?
Questa l’idea centrale del progetto perottipoint
che consente di acquistare online degli appartamenti virtuali e devolvere il ricavato a Legambiente.
Un’idea di ambientadvertising rovesciata nella rete. Chi acquista mette nell’appartamento online comprato la propia foto, un link, un logo, una frase.
Il successo dell’iniziativa ha portato a “costruire” altri spazi eccedendo la simulazione fedele dell’ecomostro.
Così mentre Punta Perotti crolla sotto al dinamite perottipoint cresce a colpi di click.