Amore 2.0: microstoria di sesso e linden

 secondsex

Original from MySecondlife.it 

Amore 2.0. E’ il modo di raccontare le possibilità evolutive della semantica dell’amore come passione.

Pensate l’amore come un mezzo di comunicazione generalizzato simbolicamente, cioè come un modo di codificare e fare circolare la comunicazione attorno alla sfera di intimità delle persone, a quella dimensione profonda che diviene “visibile” grazie a regole che consentono di esprimere, formulare e simulare sentimenti.

L’amore 2.0 è il modo che oggi ha il medium dell’amore di trovare modi nuovi, diversi e mutanti di esprimere, formulare e simulare sentimenti. Nella comunicazione. Facendosi comunicazione. SMS, MMS, IM, chat, conversazioni con webcam, video postati su YouTube, sati da cambiare su Faceboock… fino alle forme neocorporee simulate nel metaverso.

Un lato osservato passa per le pratiche connesse alle liturgie matrimoniali di cui abbiamo accennato qui.
Ma esistono anche altre forme. E non pensate sempre a ciò che avviene nel metaverso come qualcoa di sconnesso e a parte rispetto alla RealLife. I piani si intrecciano. Alcune logiche e linguaggi convergono (l’economia, ad esempio). Come dire: non ci sono “due” semantiche dell’amore, ma una che si sta traformando, che evolve e che trova nelle nuove possibilità di raccordo per la comunicazione offerte oggi un modo di esprimersi, formulare, simulare sentimenti.

Per riflettere vi lascio una storia che mi ha regalato Asian (amico e avatar) che contiene molti elementi utili.

Girovagando nelle land* sconosciute e misteriose mi è capitato un dialogo davvero divertente.
Parla di sesso, soldi e amore (forse di quello poco).

Gironzolando in uno shop di oggetti free [...] mi si avvicina un Avatar avvenente sculettando e comincia a chattare con me in IM. Subito non la noto.
Mi sono messo nei panni del giornalista, dell’antropologo e ho osservato partecipando fino dove ho potuto.
Ho fatto anche il finto tonto per vedere fino dove si sarebbe spinta (non sono così pirla). Vedrete. Ho trascritto il contenuto modificando alcuni termini per evitare che venga identificata la persona e il luogo. DH sta per desperated housewife, come si è definita, mentre gli asterischi indicano il luogo generico.

DH: hi
DH: how are you?
DH: please stap
DH: i like to talk to you
DH: where are you from?
DH: no answer?

AL: hi! Sorry, I was busy
DH: No problem, I asked you come from? I am Italian
AL: anche io. Io chatto da Bologna e tu?
DH: Ah bene, tanta fatica per niente
DH: io vengo da città*, ma ora vivo in estero*
DH: cosa ci fai qui?
AL: girovago ero andato nella land* qui accanto e mi guardavo intorno
DH: Io faccio la Escort
AL: ahhhhh capitoooohhh
DG: ho casa mia e guadagno bene
AL: ma dove in estero* o in SL?
DH: qui solo per rimorchiare il sesso, a casa ho un letto con 100 posizioni
AL: e ci guadagni per stare bene in SL o anche nella RL?
DH: solo in SL, in estero* sono una casalinga. Disperate Housewife!
DH: se hai lindens ti faccio provare il mio letto
AL: io povero: no lindens!
DH: no lindens no sex
AL: ah ah!
DH: E’ la regola della profesione.
DH: quelle gratis sono tutte maschi e gay; credi di fotterle e ti fottono loro così si procurano loro il piacere
AL: ma scusa… ma che sesso è?!
DH: il sesso virtuale?
AL: si capisco virtuale ma che sesso è?
DH: non hai capito niente
DH: se lo fai bene e con la persona giusta è meglio del reale
AL: dici?
DH: bisogna sapere come si fa
DH: io te lo posso insegnare a casa mia, vieni
DH: senza impegno, io sto aspettando un cliente americano che viene tra un’ora
DH: ti tippo
AL: resta il fatto che sono povero e senza soldi
DH: ti spiego solo
AL: vediamo dove si va dai tippami

Arrivo nella sua home, è sdraiata sul letto, pieno di palle colorate, e mi dice dice:
DH: ora clicca la palla blu
DH: non quella l’altra
DH: si quella
Asian Lednev si trova sdraiato al fianco che abbraccia l’avatar escort.
DH: allora ti spiego, SL è una fantasia erotica che ti può eccitare
DH: ma l’orgasmo lo ottieni solo in RL
DH: e con la masturbazione al culmine del piacere o con la tua ragazza che ti fa qualcosa mentre guardate SL
AL: comincio a capire
DH: molti si eccitano così per farlo meglio con la moglie o la ragazza
DH: io con la mia amante francese

Provandoci fino in fondo:
DH: perché sono bisex
DH: ora lei per esempio mi sta leccando la figa
DH: e mi fa godere mentre tu mi abbracci
AL: capito
DH: ci eccitiamo tutti e tre e l’orgasmo è migliore che senza SL capito?

A me viene in mente invece il film “America oggi” di Altman dove una Disperate Houswife fa da mangiare alla famiglia e contemporaneamente mugola la telefono. Mi diverto, sì, ma eccitarmi?
DH: ora se sei senza soldi applico la regola
DH: no money no sex
AL: no interesting, no money, no problem
DH: fin qui era tutto gratis, ora smamma che arriva l’americano
DH: ricco

Cosa avrà voluto dire?

AL: vado, comunque mi sono divertito a chiacchierare con te
DH: vedi cosa ti perdi?
AL: sì, una simpatica Housewife

Lei risponde fraintendendo:
DH: No in RL niente, ho già marito e amante che mi basta
DH: mi fa godere meglio di mio marito
AL: ho piacere per te
DH: solo una donna sa come dare piacere ad un’altra donna
AL: nulla da dire in contrario, lo stesso lo direi per gli uomini ma non mi piacciono proprio
AL: ti saluto e ti lascio lavorare
DH: ciao
DH: tortello

Non conoscendomi e non sapendo che la forma del tortellino sotto le feste è puntualmente arrivata le dico:
AL: Ah ah, vedi che dopotutto ti piaccio? Ah ah!
DH: si ma sei senza soldi… preferisco i ricchi americani, non lo faccio per amore ma per soldi
DH: sorry
AL: si ma vedi, quello che conta in SL credo si comunicare e conoscere e io e te “lo abbiamo fatto” di conoscerci e di comunicare senza che io ti abbia dato alcun linden. Capito come la penso?

Passa qualche secondo e mi dice:
DH: giusto, ma nel frattempo arriva l’americano.

About these ads

8 pensieri su “Amore 2.0: microstoria di sesso e linden”

  1. “Pensate l’amore come un mezzo di comunicazione generalizzato simbolicamente, cioè come un modo di codificare e fare circolare la comunicazione attorno alla sfera di intimità delle persone, a quella dimensione profonda che diviene “visibile” grazie a regole che consentono di esprimere, formulare e simulare sentimenti”
    No, non lo voglio pensare così.
    Sul resto sorvolo.

  2. Off Topic: Durante il consueto struscio domenicale mi sono imbattuto in un testo che giaceva sconsolato tra gli scaffali della libreria in cui era custodito.
    Ad attirarmi la copertina, raffigurante uno screenshot di Second Life.
    Il volume in questione è “Universi Sintetici” di tale Edward Castronova.
    Ne ho letto la sintesi di quarta di copertina: dovrebbe parlare dei mondi online quali SL, WoW e altri, anche in relazione all’economia a quanto ho capito.
    Naturalmente ho sborsato senza tanti “ma” la cifra richiesta (14 euro).
    Purtroppo è un periodo pieno per cui sarò costretto a fargli fare la gavetta da soprammobile per un pò, spero di tornarne a parlare presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...