Consumatori aziende e mezzi di comunicazioni di massa per le masse

Segnalo questo interessante editoriale di Massimo Mantellini su Punto Informatico che, riprendendo un articolo di Daniel Lyons (L’attacco dei blog, che si è guadagnato la copertina di Forbes), fa il punto sul cambiamento di rapporti fra consumatori in grado di usare “i media di massa per le masse” e corporation piccole e grandi.

Prendiamo un caso concreto che l’articolista (sciaguratamente per lui) cita: quello da noi forse poco noto dei lucchetti per bicicletta Kryptonite. Un caso che circa un anno fa ha avuto vasta eco nella blogosfera. Kryptonite, che in America è una azienda di primo piano nel suo campo, vende alla bella cifra di oltre 100 dollari un lucchetto, il modello Evolution 2000, non esattamente sicurissimo. Un signore che risponde al nome di Chris Brennan nel 2004 pubblica su un forum la notizia, poi ripresa e documentata da Engadget e da molti altri con un video dimostrativo molto eloquente. L’evolution 2000 può essere facilmente aperto senza chiavi, usando, non una sega elettrica, non una carica di tritolo e nemmeno un tecnologico acido alla 007. Per aprilo è sufficiente una penna bic. Date una occhiata se non ci credete.

Il video ovviamente fa il giro del mondo, l’immagine della Kryptonite a dispetto delle reminescenze legate a Superman, ne esce – come dire – leggermente offuscata e l’azienda si affretta a proporre agli acquirenti del prodotto una rapida sostituzione dell’articolo difettoso. Oggi nel pezzo su Forbes si sostiene che Kryptonite è una delle tante vittime dell’odio dei blogger e che, nella furia denigratoria, tutti i lucchetti prodotti sono stati considerati insicuri mentre solo uno di questi lo era. Si tratta di una bugia ad uso e consumo del lettore credulone. In realtà i modelli interessati dal difetto sono almeno 15, tutti quelli che usano un particolare tipo di meccanismo a tubo cilindrico: il giornalista impegnato a sostenere le sue tesi se ne dimentica o fa finta di nulla. Volendo dirla tutta, Wired aveva a suo tempo scoperto che il difetto era probabilmente noto già nel 1992.

La segnalazione ci arriva attraverso l’articolo Il farsi media e il marketing tradizionale… disponibile sul blog di Casual.Info.in.a.bottle di Matteo Brunati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...