Come un terremoto: WuMing su Henry Jenkins

 

E’ online la prefazione a “Cultura convergente”, testo di Henry Jenkins, in uscita per Apogeo in questi giorni.
Il fatto è che l’hanno scritta i WuMing (1 e 2).

Il fatto è che l’attacco è fulminante:

Nel migliore dei mondi possibili, la pubblicazione di questo libro scuoterebbe come un terremoto il dibattito italiano su Internet e le nuove tecnologie di comunicazione. Se non produrrà nemmeno uno scarto, significa che quel dibattere è una parvenza di vita, finestre sbattute dal vento in una villa disabitata, mortorio al cui confronto un poltergeist è il Carnevale di Rio.

Il fatto è che ne parleremo con loro a Urbino il 25 ottobre a Scienze della Comunicazione dove abbiamo organizzato un incontro (con proiezioni) dal titolo: Nuove comunità e creazione pop al tempo della rete (le news con il contagocce se no roviniamo la sorpresa).

Il fatto è che a mezzanotte WuMing1 me l’ha segnalata così l’ho letta praticamente in anteprima.

Sarà per questo o perchè credo che tratti temi ghiotti per gli indigeni che ve ne consiglio la lettura.

9 pensieri su “Come un terremoto: WuMing su Henry Jenkins”

  1. sarà che sono pessimista.. sarà che è un periodo no…saranno le riunioni di oggi… sarà che il pollo “alla marocchina” che ho cucinato stasera non ricordava per nulla quello mangiato a Tetouan… ma non credo ci sarà alcun terremoto. Mica stiamo parlando di cento colpi di spazzola!

  2. @LR vedremo se ci sarà o no qualche effetto “tellurgico”. Tra un po’ ci rpoviamo con un’altra “scossa” visto che “Fans Bloggers and Gamers” di Jenkins è in stampa😉

  3. Il fatto è che l’inizio è veramente “bello”. E scusate l’uso di un vetusto codice.
    E finalmente so la data e cercherò di esserci con gli studenti di teatro e spettacolo.

  4. @Lapilli: 1. salutameli; 2. sei libera di invitarli a nome del Festival dei Blog che ti sarebbe molto grato. Credo però che siano pienissimi di impegni – anche se a Urbino vengono per una concomitanza di coincidenze e prove d’amicizia.

  5. @Laura: sono d’accordo, l’inizio è meraviglioso, in pineo stile wu ming.
    Il seguito invece mi è sembrato uno sforzo notevole nella direzione della divulgazione, della spiegazione e dell’interpretazione di un autore così fondamentale eppure così poco conosciuto in Italia; dunque, ancora più meritorio da parte di due autori che avrebbero potuto dare tutto per scontato e hanno invece fornito al lettore una guida alla che ne arricchisce l’esperienza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...