Un modo di entrare nelle conversazioni: a proposito di Internet P.R.

Domani sarò alla presentazione del libro di Marco Massarotto “Internet P.R. Il dialogo in Rete tra aziende e consumatori”.

Come ho scritto nella prefazione del libro:
Questo lavoro di Marco Massarotto, che unisce la capacità di riflessione alla pratica dell’esperienza professionale, è uno strumento capace di introdurre organizzazioni e imprese alle modalità delle “conversazioni” e di raccontare il terreno su cui le forme di “negoziazione” fra produzione e consumo si giocano oggi.
Imparando ad ascoltare, prima, ed entrando nelle conversazioni, poi.

Si, perchè oggi troviamo diversi assi di sviluppo che diventano centrali per costruire forme di negoziazione tra consumatori e imprese.

Innanzitutto la centralità delle “conversazioni” che strumenti di “comunicazione di massa per le masse” come blog, wiki, twitter, ecc. rendono possibili. Si tratta di forme capaci di costruire grandi narrazioni in tempo reale, di creare consenso e dissenso nei confronti dei prodotti, di produrre l’attenzione dei media mainstream ed obbligare anche le grandi corporation a confrontarsi: il caso del “prodotto” politico con i meet up di Grillo in Italia e quello di mercato dei lucchetti Kryptonite dovrebbe far riflettere.

Poi la natura dei social media, come MySpace, Facebook, Ning, ecc. capaci di coinvolgere diversi milioni di persone nel mondo e di rendere visibili reti di rapporti sociali (di lavoro, di amicizia, costruite sul loisir, ecc.) che sono reti di fiducia e reputazione che diventano centrali se pensiamo a come il word of mouth sia la vera killer application di ogni strategia di connected marketing.

Infine la crescita di rilevanza di User Generated Content che circolano come video su YouTube, immagini su Flickr, e, di nuovo, tutti i micro contenuti prodotti su blog, wiki, ecc., mostrano la capacità di quello pensato come pubblico/ lettore/consumatore di diventare produttore. Il coinvolgimento nelle operazioni di viral marketing di queste capacità di lavorare su mashup, remix e produzioni dal basso è sempre più significativo.

È la realtà delle “conversazioni dal basso” che entra in risonanza con le forme comunicative mainstream, istituzionalizzate, tradizionali, di massa. Quello che si crea è un feedback permanente capace di creare un “effetto larsen” che ha una capacità di mutamento ad alta potenzialità.

7 pensieri su “Un modo di entrare nelle conversazioni: a proposito di Internet P.R.”

  1. Perchè “grandi” e non “micro” narrazioni magari? L’incontro fra Joannes, Roberta e Asian non me lo sarei perso se avessi potuto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...