La superficie di qualcosa che verrà

Ci sono volte in cui la comunicazione rallenta. Quando i mutamenti sono in atto. Quando le cose si fanno rarefatte. Oppure quando le cose rarefatte preludono a mutamenti.

Le cose fatte in questi mesi qui e qui ci porteranno presto qui.

Prima ci sarà questo che non sarebbe stato possibile senza questo.

Ma un passaggio annuale per me importante è, naturalmente, questo.

Intanto lavoro su quest’altro che tenta di mettere in pratica quello che abbiamo capito con questa ricerca.

Ma c’è tempo anche per il volontariato dell’immaginario che mi ha portato prima qui e poi qui.

Ovviamente, per i tanti motivi, che chi mi conosce sa, aspetto questo; che alcune cose importanti per capire la mutazione le dice. Altro arriverà, dicono le mie conversazioni con l’altra parte del mondo.

Cose che ho scritto escono sparse, come briciole, e si allontanano dalla strada di casa.

Ma si tratta solo della superificie di qualcosa che verrà. Se provate ad unire i punti un’immagine sembra comparire… non la vedete?

6 pensieri su “La superficie di qualcosa che verrà”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...